COMFORT,
PROFUMI,
COLORI E
atmosfera

Quello con la cucina è un rapporto sentimentale. E io non tradisco. Il mio ristorante è una proiezione di Pantelleria. Cannoli a colazione, l'aperitivo con panelle croccanti appena fatte. A tavola cous cous e caponata.

FILIPPO
LA MANTIA:
Palermo, ROMA,
MILANO

Nasco per la prima volta a Palermo. Nel 2001 indosso la camicia bianca, mi trasferisco a Roma e nasco per la seconda volta: mi battezzo oste e cuoco.
Guido i miei primi ristoranti: Zagara e La Trattoria. Lì vivo le mie esperienze più belle. Fino a oggi.

IN CUCINA
LA MATERIA
PRIMA È
fondamentale

Per me è un ricordo che passa attraverso il tatto. Mio nonno mi portava in carrozza al mercato della Vucciria di Palermo. Tra quei banchi ho imparato a conoscere il cibo. Basilico, menta, finocchietto fresco, melanzane, arance. Sapori e profumi che porto sempre con me

SPEZIE,
CANNELLA E
FRUTTA candita

La pasticceria mi ricorda mia madre. Sono nato in mezzo a questi profumi, nel suo negozio. I dolci saranno sempre disponibili: al bar, al ristorante, da asporto, su ordinazione

APPARECCHIARE
PER UN OSPITE
È UN onore

Il cuoco offriva prodotti di stagione, l’oste ti accoglieva recitando il menù. Era anche un cantastorie. È l'atmosfera che voglio ricreare. Senza tradire la mia cucina: ho abbandonato i soffritti di aglio e cipolla e inventato i pesti di agrumi

FATTO PER LE
PERSONE CHE
LO vivranno

Ordinato ma non finto. Il mio è uno spazio dove sentirsi liberi, come a casa. Dove rilassarsi, leggere un quotidiano o navigare su un tablet. Gustando una brioche palermitana o un'arancina

CHIUSO PER PASQUA

Si comunica che il Ristorante rimarrà chiuso al pubblico dal giorno 15 aprile al giorno 17 aprile 2017.
L’apertura al pubblico pertanto sarà il 18 aprile mattina.



FILIPPO LA MANTIA