Arancine di riso allo zafferano e caciocavallo ragusano

Per quattro persone

  • 200 g di riso
  • 1 bustina di zafferano in polvere
  • brodo vegetale
  • 300 g di caciocavallo ragusano
  • 250 g di farina
  • 200 g di acqua
  • 300 g di pangrattato
  • 300-400 g di mollica di pane
  • olio extravergine di oliva
  • olio di semi di arachidi

 

Preparate in una pentola un brodo vegetale leggero a base di sedano e carote e, dopo averlo filtrato, aggiungete lo zafferano e mischiate.

In una padella fate tostare il riso con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e bagnatelo a poco a poco con il brodo vegetale caldo fino a fine cottura.

Grattugiate 150 g di caciocavallo ragusano, versatelo nel riso dopo averlo tolto dal fuoco e fate mantecare. Lasciate raffreddare.

In una ciotola preparate la pastella mischiando farina e acqua.

Con il riso formate delle palline di 3-4 cm di diametro e farcitele con l’altra metà di caciocavallo tagliato a cubetti. Passate le palline prima nel pangrattato, poi nella pastella e infine nella mollica di pane precedentemente frullata.

In una pentola fate scaldare abbondante olio di semi di arachidi e friggetevi le arancine. Una volta raggiunta la giusta doratura estraetele con la schiumarola e mettele a perdere unto su un piatto foderato con carta assorbente da cucina.

Servitele subito.