Riso con salsa di finocchietto e uva di Canicattì

Per quattro persone:

  • 200 g di riso
  • 50 g di mandorle pelate
  • 100 g di Canestrato di Modica
  • 1 patata
  • un mazzetto di finocchietto selvatico
  • un mazzetto di basilico
  • un mazzetto di menta
  • succo di 1 arancia
  • brodo vegetale
  • cannella in polvere
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

 

Preparate la salsa portando ad ebolizzione dell’acqua in una pentola e aggiungendovi il finocchietto, le foglie lavate di basilico e menta, un po’ di uva privata dei semi, la patata pelata, il succo di arancia, un cucchiaio di olio, sale e pepe. Cuocete per circa un’ora e, quando il brodo sarà ben saporito, frullate il tutto per ottenere la salsa di finocchietto.

Intanto, a parte, fate cuocere il riso nel brodo vegetale; quando sarà al dente aggiungete la salsa di finocchietto, la restante uva privata dei semi e ancora un po’ di brodo. Completate la cottura mescolando di continuo a fuoco medio.

Completate il piatto aggiungendo il Canestrato di Modica tagliato a scaglie, un pizzico di cannella e un cucchiaio di olio extravergine di oliva.